Joyce Andrade

Ma quali sono i prodotti che la natura ci regala in primavera?

I primi frutti che ci vengono in mente sono indubbiamente le fragole, golose e ricche di vitamina C, fondamentali in un periodo dell’anno come questo, in cui tendiamo a sentirci più stanchi e spossati.
Rimanendo sempre ai frutti di bosco ci sono poi le ciliegie che, come le fragole, favoriscono la diuresi e in più hanno effetti antidolorifici, oltre a fare bene alla pelle.
Altra primizia sono le albicocche, ricche di betacarotene, oligoelementi e vitamine, in particolare di vitamina A: un mix efficace per combattere stanchezza, spossatezza e depressione.
Da non dimenticare, anche se meno consumate rispetto alle precedenti, le nespole: queste ultime hanno una buona riserva di vitamina A e B6, insieme a fibre, potassio e manganese.
Ci sono poi i kiwi, anch’essi fondamentali se volete far riserva di vitamine, visto che contengono la C, la A e la E. Questi frutti sono particolarmente lassativi per via del loro alto contenuto di fibre.
Sul fronte agrumi troviamo i pompelmi con la loro vitamina C, contenuta sia nella qualità gialla che rosa. In primavera hanno la massima fioritura anche i limoni, ottimi come drenanti e diuretici, oltre che come coadiuvanti della fase digestiva.
E passiamo quindi alla verdura. In primavera si cominciano a cucinare i tanto amati asparagi che, tra la varie proprietà, hanno persino quella di combattere l’eczema.
Ci sono poi gli amatissimi carciofi, che aiutano a depurare il fegato e in più sono a basso contenuto calorico. Povere di vitamine e carboidrati, ma in compenso molto ricche di acqua sono le gustose melanzane, che in primavera iniziano a maturare.
Chi vuole combattere le ulcere gastriche può portare in tavola dei cavolfiori, mentre per chi necessita di un apporto di potassio, calcio e fosforo deve orientarsi verso i porri. Elementi minerali quest’ultimi che troviamo anche nei ravanelli e che aiutano l’attività sia dell’intestino sia del fegato. In primavera si consumano anche molte fave e piselli, con un ottimo apporto di vitamine.
patè di asparagi e tofu
Preziosissimi sono gli spinaci che vantano alti valori nutrizionali: si parla di vitamina A, C, E, B2 e B6, magnesio, manganese, ferro, calcio e potassio.
Con l’alzarsi della temperatura cresce la voglia di mangiare insalata, anche per prepararsi alla tanto temuta “prova costume”: quindi si predilige molto la lattuga, ricca di sali minerali e vitamine. In alternativa si può optare anche per la cicoria, depurativa per intestino, stomaco e reni. E che dire della rucola, ricca di vitamina C e potassio, con addirittura un effetto afrodisiaco!
Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.