Joyce Andrade

I Muffins di Pippi con riso e farro

Questo pomeriggio ero annoiata e triste mi sono messa a curiosare tra i miei libri ed ho intravisto il libro di Pippi Calzelunghe, fantastico ho pensato….subito la mia mente ha iniziato a fantasticare……ero in Svezia in cucina con Pippi, Tommy ed Anikka a cercare, nella dispensa più disordinata che abbia mai visto, qualche cosa per la merenda.  Abbiamo scelto le banane, il cioccolato, il latte d’avena, un miscuglio di farine e un dolcificante buono buono: il malto di riso.Muffins di riso e farro Ognuno diceva la sua su cosa preparare con questi ingredienti: pancake, plumcake, una torta spaziale, un tortino lunghissimo….e io urlai muffins!!! Muffins di riso e farro Cosa ne pensate di mescolare e rimescolare tutto quello che abbiamo trovato e metterlo nei pirottini di carta e cucinarli??  Mi ero ricordata di quando ero piccola, quando mia cugina riusciva con pochi ingredienti a creare dei dolcetti meravigliosi. Muffins di riso e farro Anche io ho avuto un’infanzia come Pippi da piccola. Vivevo in una grande casa con mio fratello maggiore senza i nostri genitori. Per noi creare dolcetti era la nostra coccola, il nutrimento della nostra anima. Mia madre viveva in un altra città e durante i weekend ci veniva a trovare. Quando lei non poteva venire, si andava nella casa dei miei cugini dove si poteva fare quello che si voleva: preparare torte golose, fare sperimenti con le uova, mangiare gelati, biscotti, e ridere a volontà….quanto ci siamo divertiti!

Grazie Pippi di questa avventura in cucina……tornerò a trovarti presto!muffins di riso e farro7

Con questa ricetta partecipo al contest di Elisa e Enrica  “Il Fior del Cappero” “Coccola Time”

 Benvenuti a Villa Villacolle

banner-contest-18febbraio

Piccole informazioni:  Perché uso la farina di riso: La farina di riso finissima  è ottima per la preparazione di dolci soffici come torte e pan di spagna, infatti con una granulometria ridotta si dispone di una superficie più ampia che favorisce un migliore assorbimento di acqua ed un maggiore sviluppo durante la lievitazione, ecco spiegata la maggiore sofficità nel risultato finale. Inoltre la minore granulometria elimina il rischio che il prodotto finale risulti farinoso. Molti la preferiscono alla farina di grano 00 (contenente glutine) per fare i dolci lievitati per i risultati più soffici, leggeri e digeribili.  

Questo pomeriggio ero annoiata e triste mi sono messa a curiosare tra i miei libri ed ho intravisto il libro di Pippi Calzelunghe, fantastico ho pensato….subito la mia mente ha iniziato a fantasticare……ero in Svezia in cucina con Pippi, Tommy ed Anikka a cercare, nella dispensa più disordinata che abbia mai visto, qualche cosa per la merenda.  Abbiamo scelto le banane, il cioccolato, il latte d’avena, un miscuglio di farine e un dolcificante buono buono: il malto di riso.

Ognuno diceva la sua su cosa preparare con questi ingredienti: pancake, plumcake, una torta spaziale, un tortino lunghissimo….e io urlai muffins!!! 

Cosa ne pensate di mescolare e rimescolare tutto quello che abbiamo trovato e metterlo nei pirottini di carta e cucinarli??  Mi ero ricordata di quando ero piccola, quando mia cugina riusciva con pochi ingredienti a creare dei dolcetti meravigliosi.

Anche io ho avuto un’infanzia come Pippi da piccola. Vivevo in una grande casa con mio fratello maggiore senza i nostri genitori. Per noi creare dolcetti era la nostra coccola, il nutrimento della nostra anima. Mia madre viveva in un altra città e durante i weekend ci veniva a trovare. Quando lei non poteva venire, si andava nella casa dei miei cugini dove si poteva fare quello che si voleva: preparare torte golose, fare sperimenti con le uova, mangiare gelati, biscotti, e ridere a volontà….quanto ci siamo divertiti!

Grazie Pippi di questa avventura in cucina……tornerò a trovarti presto!

Con questa ricetta partecipo al contest di Elisa e Enrica  “Il Fior del Cappero” “Coccola Time”

 Benvenuti a Villa Villacolle

Piccole informazioni:

 Perché uso la farina di riso: La farina di riso finissima  è ottima per la preparazione di dolci soffici come torte e pan di spagna, infatti con una granulometria ridotta si dispone di una superficie più ampia che favorisce un migliore assorbimento di acqua ed un maggiore sviluppo durante la lievitazione, ecco spiegata la maggiore sofficità nel risultato finale. Inoltre la minore granulometria elimina il rischio che il prodotto finale risulti farinoso. Molti la preferiscono alla farina di grano 00 (contenente glutine) per fare i dolci lievitati per i risultati più soffici, leggeri e digeribili.

Ciao mondo green, oggi ho fatto un sperimento con le farine che ho trovato nella dispensa. Quando preparate questo dolce potete giocare con le farine che avete in casa, io ho usato la farina di riso per renderlo più dorato e soffice......per me i dolci devono essere buoni, golosi e sani

Yields1 Serving
Prep Time10 minsCook Time20 minsTotal Time30 mins

Ingredienti

 3 banane mature
 1 tazza di farina di riso
 1 tazza di farina di farro
 ½ cucchiaino di bicarbonato
 ¼ di tazza di latte d'avena
 ¼ di tazza di olio di mais
 ¼ di tazza di sciroppo d'agave (o malto di riso)
 1 cucchiaino di aceto di mele
 50 g di cioccolato fondente (a pezzetti)
 1 pizzico di sale

Procedimento

1

Mescolare prima tutti gli ingredienti secchi e dopo gli ingredienti liquidi, l'impasto deve risultare morbido. Se l'impasto è troppo compatto aggiungere latte d'avena

2

Mettere il composto dentro le coppette da muffins

3

Cucinarlo in forno ventilato a 140 gradi per 10 minuti e dopo 160 per altri 10 minuti dipende dal forno

4

Spennellarli con malto di riso e acqua e lasciarli raffreddare

Ingredients

 3 banane mature
 1 tazza di farina di riso
 1 tazza di farina di farro
 ½ cucchiaino di bicarbonato
 ¼ di tazza di latte d'avena
 ¼ di tazza di olio di mais
 ¼ di tazza di sciroppo d'agave (o malto di riso)
 1 cucchiaino di aceto di mele
 50 g di cioccolato fondente (a pezzetti)
 1 pizzico di sale

Directions

1

Mescolare prima tutti gli ingredienti secchi e dopo gli ingredienti liquidi, l'impasto deve risultare morbido. Se l'impasto è troppo compatto aggiungere latte d'avena

2

Mettere il composto dentro le coppette da muffins

3

Cucinarlo in forno ventilato a 140 gradi per 10 minuti e dopo 160 per altri 10 minuti dipende dal forno

4

Spennellarli con malto di riso e acqua e lasciarli raffreddare

I Muffins di Pippi con riso e farro

10 commenti su “I Muffins di Pippi con riso e farro”

  1. che meraviglia Joyce.. quello foto così colorate… quella piccola Pippi… decisamente i suoi muffin!!
    grazie per i tuoi ricordi che ci ha regalato per i nostro contest!
    ciao Joyce eri aspetto sabato 28, vero??
    ciao
    elisa

  2. Pingback: Comfort food… what’s else! – il contest | il fior di cappero

  3. Pingback: Comfort food….What else ?! « Coccola Time

  4. Ciao. Ho scoperto per caso il tuo sito, e mi è piaciuto molto, in particolare questa ricetta.
    La domanda che ti volevo porre, però, è se il gusto della banana si sente molto e se, in caso, la si può sostituire con qualcos’altro.
    Grazie e complimenti ancora.
    Gloria

    1. Ciao Gloria, il gusto della banana si sente tanto. La puoi sostituire con le pere o le mele grattugiate.

      tanti sorrisi

      Joyce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.