Joyce Andrade

Cachi un alimento autunnale

Ciao mondo green,
siamo in una delle stagioni più belle dell’anno: l’autunno.
 
Il mio colore favorito è il giallo, il dorato e i colori caldi del sole. Quando arriva questa stagione sento la voglia di ricercare il mio equilibrio, di nutrire in profondità le mie radici e mi preparo per fare un viaggio dentro me stessa.
L’autunno ci invita a passare più tempo sui fornelli e a preparare piatti che ci riscaldano. 
Ma come stiamo quando siamo in cucina? Siamo felici? Sereni? Rilassati? Oppure siamo frettolosi e nervosi?
 
In questa stagione possiamo rivedere il nostro modo di cucinare e capire che non solo la combinazione degli alimenti è importante, ma ci sono altri preziosi ingredienti che possono rendere unici i nostri piatti, come ad esempio la presenza, l’interesse e la conoscenza e la consapevolezza di quello che stiamo facendo.

L’autunno sprigiona le nostre energie in fermento con nuove trasformazioni e spazi sacri. Qualcosa di più prezioso rinasce, in una danza di colori  che ci accompagna per creare piatti autunnali.

Oggi vi porto un frutto che rappresenta l’autunno: il caco, con i suoi colori gialli e arancioni ci porta la gioia e il calore.

L’albero dei cachi i cinesi l’hanno chiamato L’Albero delle sette virtù perché fa molta ombra, è una fonte di buona legna da ardere, il suo fogliame concima in abbondanza il terreno, non viene attaccato dai parassiti, le sue foglie hanno fantastici colori decorativi, è molto longevo e offre agli uccelli ampio spazio sui rami per nidificare.

I cachi sono una fonte di vitamina C, che contribuisce a rafforzare il nostro organismo e il sistema immunitario per affrontare e prevenire i tipici malanni di stagione.

Hanno proprietà lassative e diuretiche. I cachi sono frutti ricchi di fibre che contribuiscono a migliorare la regolarità intestinale. Le fibre sono utili anche per aiutare il nostro organismo a liberarsi dalle tossine.

Il caco è un frutto utile per darci energie e migliorare la tipica stanchezza autunnale dato che ci aiuta a ritrovare energia in modo naturale. Il momento ideale per consumare i cachi è la COLAZIONE, sia per iniziare la giornata con più sprint che per riavviare fin da subito le funzionalità intestinali.

Consumate i cachi quando sono ben maturi per poter godere al meglio di tutto il loro contenuto di vitamine e sali minerali.

Yields1 Serving
Prep Time10 minsCook Time35 minsTotal Time45 mins

Ingredienti

 500 g cachi
 1 limone
 100 g zucca
 100 g malto di riso (o zucchero di canna)
 vaniglia, un pizzico

Procedimento

1

Pelare e tagliare a pezzetti la zucca.

2

Pelare e tagliare a pezzetti i cachi belli maturi.

3

Mettere in una pentola capiente dal fondo spesso i cacchi, la zucca, il malto o lo zucchero e alla buccia del limone.

4

Fate cuocere a fiamma media mescolando spesso con un cucchiaio di legno per non fare attaccare la marmellata sul fondo. Dopo circa 30 minuti controllare la consistenza della confettura.

5

Gli ultimi 2 minuti di cottura aggiungere la vaniglia e mescolare. Schiumare se è necessario. Se è pronta spegnete e versate tutto in un barattolo di vetro.

Ingredients

 500 g cachi
 1 limone
 100 g zucca
 100 g malto di riso (o zucchero di canna)
 vaniglia, un pizzico

Directions

1

Pelare e tagliare a pezzetti la zucca.

2

Pelare e tagliare a pezzetti i cachi belli maturi.

3

Mettere in una pentola capiente dal fondo spesso i cacchi, la zucca, il malto o lo zucchero e alla buccia del limone.

4

Fate cuocere a fiamma media mescolando spesso con un cucchiaio di legno per non fare attaccare la marmellata sul fondo. Dopo circa 30 minuti controllare la consistenza della confettura.

5

Gli ultimi 2 minuti di cottura aggiungere la vaniglia e mescolare. Schiumare se è necessario. Se è pronta spegnete e versate tutto in un barattolo di vetro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.