Joyce Andrade

Spezzatino di seitan alla cannella

Ciao mondo green, oggi vi propongo una ricetta saporita per le occasione speciale. Spezzatino Seitan Cosa è il seitan? Il seitan è un alimento altamente proteico ricavato dal glutine del grano tenero o da altri cereali, un vero e proprio concentrato alternativo alle tradizionali fonti proteiche di origine animale. Secondo la ricetta tradizionale, il seitan si ottiene estraendo il glutine dalla farina di frumento; successivamente lo si impasta e lo si lessa in acqua insaporita con salsa di soia, alga kombu e altri aromi. Di aspetto simile alla carne, il suo sapore è invece più delicato e la sua consistenza più morbida, anche se spesso quest’ultima varia da un tipo di seitan all’altro. Corso cucina veg Miatello-28 copia Seitan: dove si trova e quante volte è bene mangiarlo? È bene consumare il seitan una volta al mese, massimo due. Questo perché è una  proteina particolarmente aggressiva nei confronti dell’intestino a causa della “colla” che produce: colla che ostacola l’assorbimento dei nutrienti e che contribuisce ad intossicare il nostro l’organismo. In commercio si può trovare il seitan fresco, al naturale, oppure alla piastra, a cubetti, affettato e affumicato. È possibile trovarlo anche sottoforma di würstel o di salsiccia. Il seitan si compra nei negozi biologici, ma ormai è diffuso anche nei supermercati.  

Spezzatino di Seitan alla cannella

Ciao mondo green, oggi vi propongo una ricetta saporita per le occasione speciale.

Cosa è il seitan? Il seitan è un alimento altamente proteico ricavato dal glutine del grano tenero o da altri cereali, un vero e proprio concentrato alternativo alle tradizionali fonti proteiche di origine animale. Secondo la ricetta tradizionale, il seitan si ottiene estraendo il glutine dalla farina di frumento; successivamente lo si impasta e lo si lessa in acqua insaporita con salsa di soia, alga kombu e altri aromi. Di aspetto simile alla carne, il suo sapore è invece più delicato e la sua consistenza più morbida, anche se spesso quest’ultima varia da un tipo di seitan all’altro.

Seitan: dove si trova e quante volte è bene mangiarlo? È bene consumare il seitan una volta al mese, massimo due. Questo perché è una  proteina particolarmente aggressiva nei confronti dell’intestino a causa della “colla” che produce: colla che ostacola l’assorbimento dei nutrienti e che contribuisce ad intossicare il nostro l’organismo. In commercio si può trovare il seitan fresco, al naturale, oppure alla piastra, a cubetti, affettato e affumicato. È possibile trovarlo anche sottoforma di würstel o di salsiccia. Il seitan si compra nei negozi biologici, ma ormai è diffuso anche nei supermercati.

Spezzatino di seitan

Yields1 Serving

Ingredienti

 400 g di seitan alla piastra
 farino tipo 0 q.b.
 2 cipolle rosse tagliate a mezzaluna
 ½ cucchiaino di cannella
 1 manciata di uvetta
 2 chiodi di garofano
 3 foglie di alloro
 ½ bicchiere di vino rosso
 1 cucchiaino di aceto di mele
 olio extra vergine di oliva q.b.

Procedimento

1

Tagliare il seitan a pezzi grossolani, infarinarlo e cuocerlo in una padella spennellata d'olio finche dorato

2

A parte saltare le cipolle con un po' di sale, l'alloro, le uvette e i chiodi i garofano finché dorate. Versare il vino rosso e lasciare sfumare

3

Aggiungere il seitan e la cannella e saltare per ancora un minuto. Aggiungere infine l'aceto di mele

Ingredients

 400 g di seitan alla piastra
 farino tipo 0 q.b.
 2 cipolle rosse tagliate a mezzaluna
 ½ cucchiaino di cannella
 1 manciata di uvetta
 2 chiodi di garofano
 3 foglie di alloro
 ½ bicchiere di vino rosso
 1 cucchiaino di aceto di mele
 olio extra vergine di oliva q.b.

Directions

1

Tagliare il seitan a pezzi grossolani, infarinarlo e cuocerlo in una padella spennellata d'olio finche dorato

2

A parte saltare le cipolle con un po' di sale, l'alloro, le uvette e i chiodi i garofano finché dorate. Versare il vino rosso e lasciare sfumare

3

Aggiungere il seitan e la cannella e saltare per ancora un minuto. Aggiungere infine l'aceto di mele

Spezzatino di seitan alla cannella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.